lunedì 9 dicembre 2013

Recensione di "Colpa delle stelle" di John Green

Ho iniziato finalmente la caccia ai regali, ho comprato cartoline da spedire alla mia famiglia e un paio di pensierini, ma ho una lista così lunga di cose da fare che ogni volta che le do' un'occhiata mi sale l'ansia. 
Qui non nevica, io voglio la neve e il cielo è serene e limpido, in compenso c'è un sacco di vento che mi fa venire ancor meno voglia di uscire per il centro a cercare regali.
Era praticamente impossibile  leggere questo libro e non recensirlo. Premetto il post dicendo che questo scrittore mi piace molto, con questo libro poi mi ha conquistata e adesso sono alla ricerca di tutti i suoi libri (praticamente introvabili).
Ho ordinato da poco la versione in inglese, voglio vedere se mi sono persa qualcosa per colpa della traduzione.
Titolo: Colpa delle stelle
Autore: John Green
Pubblicato negli Usa nel 2012
Pubblicato in Italia nel
Casa editrice: Rizzoli
Genere: young adult
Lingua originale: inglese
Trama: Hazel ha solo sedici anni ma è già passata attraverso un miracolo, malata di cancro ai polmoni scampa alla morte per un pelo grazie ad un farmaco miracoloso. Ma anche se le cose sono migliorate non è così semplice perché anche se non si è ingrandito, il cancro c'è sempre, ed è costretta a respirare con l'aiuto delle bombole. Se questo non fosse già abbastanza, la madre la costringe a frequentare un gruppo di supporto, Hazel lo trova una noia pazzesca se non fosse per la presenza del suo unico amico nel gruppo Isaac. Ma un giorno nel gruppo arriva un nuovo ragazzo, Gus, sopravvissuto al cancro alle ossa grazie all'amputazione di una gamba. I due stringono amicizia quasi subito e sembra che dall'amicizia nasca qualcosa di più grande, ma il destino ha in serbo una strada diversa per loro.
L'autore: John Green è uno scrittore americano, nato nell'agosto del 1977. E' uno scrittore best seller secondo il New York Times. In Italia purtroppo i suoi libri sono difficili da trovare, e sebbene sia uno scrittore bravissimo viene pubblicizzato molto poco. Ha scritto anche Cercando Alaska, Teorema Katherine e Paper Towns. 
Recensione: Come non adorare sin dalle prime pagine la protagonista, Hazel, una ragazzina di sedici anni scampata per miracolo dalla morte imminente a causa del cancro grazie ad un farmaco sperimentale. Lei è forte, tenace, ha capito molte cose sulla vita, molto intelligente pensa in continuazione a tutte le cose importanti che ci capitano nell'arco della vita a cui però non diamo molto peso. Il libro è una profonda riflessione, sulla giovinezza, sulla malattia e su quello che ti toglie, sulla vita e sulla sua importanza, sull'amicizia, sulla famiglia e sull'amore. Questo libro è un libro a 360° perché non è solo una storia d'amore tra due ragazzini, parla anche del cancro, su quanto questa malattia pesi all'interno della famiglia e delle amicizie, sui rapporti tra genitori e figli, sul rapporto che ognuno ha con il proprio passato. Ci ho messo un po' a leggere questo libro perché dopo ogni capitolo mi sono dovuta fermare a riflettere, questo libro fa riflettere, mi ha trascinato all'interno della storia come un torrente in piena facendomi annegare tra le sue pagine. 
E' un libro spettacolare, coinvolge il lettore sin dalle prime pagine. Non credo che sia un libro per ragazzi, perché sono sicura che anche un adulto leggendolo riuscirebbe ad apprezzarlo.
Mi piace molto il modo in cui l'autore fa interagire i personaggi tra di loro, il rapporto tra le due famiglie, tra i due protagonisti e i loro amici. Ma soprattutto il rapporto tra e Hazel e Gus, le loro discussioni, il tempo che passano insieme, l'amore che provano l'uno per l'altro.
Impossibile non affezionarsi a questi personaggi perché John Green analizza ognuno di loro caratterizzandoli perfettamente.
Questo libro si legge velocemente, credo di essere l'unica ad aver avuto bisogno di una pausa dopo alcuni capitoli, non ero mai stata così pericolosamente vicina al pianto in vita mia per colpa di un libro.
Ho adorato il modo in cui Green ha creato una storia all'interno della storia, perché durante questo libro i protagonisti leggeranno e discuteranno di un altro libro e dello scrittore che lo ha scritto.
Tutto inventato dalla mente geniale dello scrittore.
Ma non voglio fare spoiler perché questa storia dentro la storia principale sarà molto importante per lo sviluppo della storia principale, okay, credo che adesso vi stia semplicemente confondendo le idee perciò chiudo qui.
Spero di avervi invogliato a leggerlo perché ne vale veramente la pena.
Voto: 10/10

4 commenti:

  1. *___* E' uno dei miei libri preferiti e vale la pena, come hai detto tu, di leggerlo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo ^^ questo scrittore ha qualcosa di spettacolare e il libro è uno dei più belli che abbia mai letto! Ora sto cercando gli altri libri di John Green ;D

      Elimina
  2. E' nella mia libreria solo in attesa di essere letto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena puoi leggilo ;D ne vale di sicuro la pena!

      Elimina

Lasciate un segno del vostro passaggio se vi va ;)

Related Posts Plugin for Blogger...