giovedì 12 dicembre 2013

Recensione di "Le coincidenze dell'amore" di Colleen Hoover

Non è Natale se prima non ti becchi un bel raffreddore. 
Ed è così che scrivo questo post avvolta nel mio piumone e circondata da diverse confezioni di fazzoletti.
Purtroppo le spese folli pre-natalizie dovranno aspettare la mia guarigione, ma questa recensione non poteva aspettare oltre. Anche perché devo sfoltire la mia lista di recensioni da postare che continuando a leggere in continuazione si sta allungando a dismisura. 
Quello che vi voglio recensire oggi è un romanzo romantico, ultimamente ne sono usciti parecchi, come i libri di Jamie McGuire e J. A. Redmerski.
Titolo: Le coincidenze dell'amore
Autore: Colleen Hoover
Pubblicato negli Usa nel 2012
Pubblicato in Italia nel 
Casa editrice: leggereditore
Genere: young adults
Lingua originale: inglese
Trama: Sky è una ragazza molto particolare, è stata adottata quando aveva cinque anni da una giovane ragazza che per lei è sempre stata più un'amica che una madre, non ha un cellulare, non possiede un computer o una tv, la sua unica amica è Six, la ragazza che vive nella casa di fianco alla sua, del suo passato prima dell'adozione non ricorda niente o poco più. La sua vita procede con una certa normalità sino a quando, proprio l'anno in cui decide di voler andare al liceo anziché continuare a studiare a casa, la sua amica Six parte per un'esperienza di studio all'estero in Italia lasciandola da sola proprio quando lei ha più bisogno della sua presenza. Ed è proprio a scuola che incontra per la prima volta Holder, un ragazzo con un passato problematico, e per la prima volta in vita sua è attratta da un ragazzo.
L'autore: Colleen Hoover è una scrittrice statunitense. In quanto a biografia non si riesce a trovare molto neanche cercando nei siti americani. Ha scritto diversi libri, tutti young adults e romance. In Italia è stato pubblicato anche "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" un romanzo che ho leggiucchiato, non me lo ricordo molto bene e se volessi scrivere la recensione dovrei rileggerlo.
Recensione: Premetto scrivendo che ero molto scettica nel leggere questo libro, e anche dopo averlo sono comunque sicura che questo genere non faccia per me. Iniziamo parlando della trama, a grandi linee sembra subito la classica storia d'amore tra due adolescenti, e la base del libro è proprio quella. Ma a me è piaciuto il modo in cui l'autrice l'abbia arricchita durante la storia, il passato dei due protagonista è l'enigma per eccellenza, in qualche modo (che non dirò per evitare di fare spoiler) i due sono collegati tra di loro. Durante il libro mi è capitato più di una volta di fare supposizioni, proprio come quando si legge un giallo e ti interroghi "Chi sarà l'assassino?", l'autrice riesce a mantenere il finale celato, in buona parte, sino alla fine. Il libro è ricco di colpi di scena e il lettore resta inevitabilmente coinvolto nella storia, perché vuoi sapere come andrà a finire, vuoi sapere cosa è successo alla sorella di Holder, vuoi sapere cosa è successo a Sky prima dell'adozione, vuoi sapere chi sia in realtà la madre adottiva di Sky. Anche se il libro ruota intorno alla storia di Holder e Sky mi piacciono i dettagli che ha aggiunto l'autrice. Purtroppo alcune parti mi sono rimaste un po' indigeste, mi pare che l'autrice abbia forzato un po' troppo le cose per farle rientrare nel quadro generale, alcune parti sono esagerazioni a parer mio, soprattutto la storia della gemella di Holder, ma anche l'amica di Sky che parte e lascia la migliore amica da sola. Ora parliamo dei personaggi principali, Sky, è un personaggio molto particolare, l'unica ragazza tra le sue coetanee ad essere cresciuta senza tv, telefono e computer, le piace correre, leggere, e ha sempre studiato in casa. La migliore amica della protagonista, Six, parte poco dopo l'inizio del libro per un'esperienza di studio in Italia, proprio l'anno in cui Sky aveva deciso di voler provare cosa significasse andare in un liceo vero e proprio insieme agli altri coetanei, anche se poi le lascia un telefono prepagato per poter messaggiare con lei. A me questa cosa non è piaciuta per niente, ma come la tua migliore amica per la prima volta si confronta con i coetanei e tu parti per un Paese dall'altra parte del mondo? E poi Sky, perché non si è ritirata quando ha scoperto che a scuola ci sarebbe dovuta andare da sola? A mio parere alcuni comportamenti sono poco realistici, la sua indifferenza per le prese in giro delle compagne di scuola in primis, nessuno e dico proprio nessuno nella sua situazione si sarebbe comportato in quel modo. Holder è un gran bel punto interrogativo, non riesco a inquadrarlo come personaggio, non è il classico cattivo ragazzo che si innamora della brava ragazza, ha avuto un passato difficile alle spalle. Invece il mormone che stringe amicizia con Sky a scuola non c'entra praticamente nulla, farà due o tre cose nel libro, ma secondo me la sua presenza è superflua. Anche il fatto che Sky abbia baciato un sacco di ragazzi, sebbene non provi niente quando lo faccia, mi dà proprio sui nervi, non provi niente e allora perché lo fai? A parte queste parti del libro, a parer mio molto poco realistiche e un po' troppo forzate, la lettura è stata piacevole. Mi aspettavo un libro semplice senza troppe pretese ma la parte finale mi ha tolto il fiato, anche se un finale diverso sarebbe stato molto più d'effetto, ho apprezzato il tentativo della scrittrice di sconvolgere emotivamente il lettore. Il personaggio che mi è piaciuto più di tutti è Jack, il fidanzato della madre adottiva di Sky, l'ho trovato molto simpatico e tenero, avrei preferito che avesse maggior rilievo nel romanzo. Il personaggio che invece ho detestato di più è stata Six, l'amica poi non così amica di Sky, un po' troppo sopra le righe per i miei gusti.
Voto: 6.5/10 

2 commenti:

  1. Ciao, c'è un premio per te sul mio blog
    http://miriam-mastrovito.blogspot.it/2013/12/the-versatile-blogger-award.html

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio se vi va ;)

Related Posts Plugin for Blogger...